andrea saltini

chi fa di se stesso una bestia

si sbarazza della pena di essere un uomo

(umanità:guida all'uso)

a cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei

In occasione dell’esposizione sarà pubblicato un volume – catalogo edito da Librisensibili by Bunker design con testi critici di Francesca Baboni e Stefano Taddei.

Vernissage venerdì 15 settembre 2006 alle ore 17.30

Finissage sabato 14 ottobre alle ore 21 con performance Andrea Saltini e gruppo Kobaiashy e presentazione dei due volumi: “Amante calante” di Andrea Saltini e la pubblicazione  in mostra. 

La ricerca di Andrea Saltini (Carpi, 1974)   si ispira come intenzione estetica al capolavoro visionario di Raymond Roussel Locus Solus, definito da Breton “ il più grande magnetizzatore dei tempi moderni”, romanzo scritto con procedimento poetico. Senza mai distaccarsi dalla poesia, Andrea Saltini procede nella raffigurazione con il segreto obiettivo di mettere in concorrenza uomo e natura, creando una serie eterogenea di disegni e dipinti su carta incerata e tavola, a tecnica mista, raffiguranti creature ibride, metamorfosi e morphing uomo – bestia, fautori di una realtà immaginativa e frutto della mente di un folle. La natura si riappropria di se stessa mentre l’uomo a fatica cerca di riaffermare il suo predominio. Lo spettatore si trova davanti ad un puro armamentario di stravaganze e liceità fantastiche, che racchiude tensioni e tormenti dell’attualità, sospesa in una continua ri-definizione dei tratti fisici e morali dei singoli individui.

15 settembre – 16 ottobre

Canalgrande18 galleria d’arte

Corso Canalgrande n. 18, Modena

Orari: 10 – 13  16-19

Chiuso lunedì mattina, giovedì pomeriggio e domenica tutto il giorno

Orari speciali Festival filosofia : sabato        16 settembre 10 - 23.30

                                                                     domenica   17 settembre  10-13   16 - 22.00

 tel. 059220263

info@canalgrande18.com